26 maggio, 2018
Home / Regione Calabria

Regione Calabria

Calabria: una terra aspra che affonda le sue radici nell’antica Grecia

La Calabria è una regione dell’Italia Meridionale. La regione si estende su una superficie di 15.082 kmq.

Il territorio Calabro è diviso in cinque province: Catanzaro (Capoluogo), Cosenza, Crotone, Vibo Valentia e Reggio Calabria.

La Calabria ha un territorio montuoso l’Appennino Calabro, il Passo dello Scalone, e una parte dell’Appennino Lucano, occupano circa il 41% della regione e per il 49% è collinare.

Solo il 10% del territorio calabro è pianeggiante, tra le piane più famose quella di Sibari e Crotone, sul versante Ionico, e Gioia Tauro e Lamezia Terme sul versante Tirrenico.

La Calabria ha una costa che è tra le più estese della penisola: circa 740 km, per questo motivo la regione è tra le mete preferite di chi ama vacanze in località balneari.

Calabria: storia, arte e cultura

La regione ha conservato reperti che dimostrano la presenza dell’uomo già nel paleolitico, le grotte di Talao a Scalea hanno rivelato resti appartenenti ad insediamenti umani risalenti proprio a quel periodo.

La regione fu la meta di molte colonie greche che si insediarono sul territorio e vennero a contatto con gli abitanti originari: gli Entri, i Coni e gli Italici.

Resti della Magna Grecia sono ritrovabili nelle principali città della regione tra cui Vibo Valentia, Crotone, Sibari, Santa Maria del Cedro, Squillace ecc, in queste località è possibile ammirare templi, mura, antichi impianti termali e parchi archeologici.

Nel III secolo a.C. la regione fu obiettivo dei romani che si insediarono sul territorio, e assecondarono sensibilmente il processo d’integrazione tra i greci e gli altri abitanti.

Dopo la caduta di Roma, la Calabria fu saccheggiata dai Visigoti e fu scenario della guerra gotico-bizantina, da cui uscirono vincitori i Bizantini.

La Calabria fu poi invasa dai Longobardi, cui seguirono maldestre controffensive Bizantine che unite ad incursioni saracene impoverirono estremamente il territorio.

Tra i secoli XI e XII si susseguirono le dominazioni normanna e sveva che ristabilirono un certo benessere nella regione. Purtroppo le sorti della regione si destabilizzarono nuovamente in seguito alle dominazioni angioina, aragonese e spagnola, al Regno di Napoli.

L’Avvento dei Borboni nella al trono di Napoli, non riuscì a risollevare la Caloria, che dovette aspettare il decennio napoleonico per un rinnovamento che portò poi all’annessione con l’Italia Unita. Oggi la Regione è tra le mete turistiche più frequentate della penisola.

Calabria: escursioni nel verde

La Calabria ha numerose aree verdi e aree naturali protette. Il Parco Nazionale della Sila, comprende le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone, si estende su una superficie di 74.000 ettari circa e predispone ben ventitre diversi itinerari, tra cui itinerari naturalistici e sentieri natura per portatori di handicap, non vedenti, ipovedenti e percorsi didattici.

Il Parco Nazionale dell’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria, si sviluppa su una superficie di 76.000 ettari. Il Parco permette di scegliere tra quattordici diversi itinerari, predisposti sia per escursionisti esperti che per quelli alle prime armi.

L’area marina protetta di Capo Rizzato, in provincia di Crotone, dispone di più di 14.000 ettari, l’area permette di affacciarsi alla conoscenza dell’ecosistema marino e predispone attività di immersione sia per i più piccoli e i principianti che per i più esperti.

Calabria: divertimento e svago

La Calabria è la regione ideale per perfette vacanze in località balneari. La sua lunghissima costa, circa 740 Km, permette al turista di scegliere tra decine di diverse località sullo Ionio o sul Tirreno.

L’estate Calabra è certamente una delle più dinamiche e divertenti d’Italia, sia per le famiglie che per i giovani. Tra le località più gettonate, Praia a Mare, Troppa, Diamante, Scalea, Vibo Valentia, Sibari, S. Nicola Arcella e moltissime altre.

In tutte le principali località non mancano Parchi Acquatici e Parchi Divertimento, ma soprattutto non mancano locali notturni, pub, discoteche, ristoranti e luoghi di ritrovo per giovani e meno giovani.

Odissea 2000 è uno dei parchi acquatici più noti della regione, a Rossano Calabro, il parco dispone di numerosi scivoli e attrazioni acquatiche.

Il Parco Laguna Blu, in provincia di Cosenza è famoso per le sue attrazioni e i suoi giochi acquatici.

Calabria: specialità gastronomiche

La gastronomia calabra, s’impone tra le più saporite d’Italia, per i suoi ingredienti semplici e genuini ma comunque ricchi di sapori e profumi provenienti dalla terra e dal mare.

La cucina calabra si basa sia su piatti di carne bovina e suina, che su verdure e pesce.

Tra i prodotti più famosi, la nduja, un prodotto spalmabile molto piccante. E la sopressata, il salume di carne magra famoso in tutta Italia.

Prodotti tipici: frumento, granoturco, olive, patate, pomodori, agrumi, vite.

Calabria: accoglienza e strutture turistiche

La Calabria, offre centinaia di soluzioni di soggiorno in ogni località: dai residence ai campeggi, agli appartamenti, dagli economici bed & breakfast agli hotel.

L’efficiente rete stradale , ferroviaria e aerea, permette di muoversi agevolmente nella regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *