23 luglio, 2018
Home / Regione Sicilia

Regione Sicilia

L’isola del sole: un intreccio unico di culture

L’isola del sole: un intreccio unico di culture per l’isola più grande del mediterraneo dalle magnifiche coste.

Regione del Sud-Italia, la Sicilia è la più grande isola del Mediterraneo. Estesa su una superficie di 25.426 kmq, la regione è prevalentemente montuosa, scarseggiano infatti le zone pianeggianti, limitate per lo più lungo i litorali e nella Piana di Catania che si apre nel Golfo Di Catania.

La Sicilia è divisa in nove provincePalermo (Capoluogo), MessinaCataniaEnna,CaltanissettaAgrigentoRagusaSiracusa e Trapani. Alla Sicilia appartengono anche gli arcipelaghi delle Isole EolieEgadiPelagie e le isole di UsticaMozia e Panteleria.

Viaggiare in Sicilia vuol dire poter scegliere tra località di mare, per una vacanza all’insegna del relax e del divertimento, ma anche di luoghi pieni di storia, di numerosi siti archeologici a testimonianza delle diverse dominazioni che si sono susseguite nella regione.

Storia, arte e cultura

La Sicilia presenta testimonianze di insediamenti umani già nel paleolitico. Incisioni rupestri sono presenti nelle grotte del Monte Pellegrino e nell’Isola di Levanzo. La colonizzazione dell’isola ha inizio nel VIII secolo a.C., ad opera dei Fenici, ai quali subentrarono ben presto i Greci, di cui restano le mura, i templi di Agrigento,Selinunte e Tindari e i teatri, oltre vari oggetti tra cui le maschere teatrali e il cratere siracusano.

La dominazione Cartaginese seguì quella greca e, nel 241 a.C., la Sicilia divenne dominio romano. Di questa dominazione resta l’acquedotto di Cornelio, a Termini Imerese, le terme di Catania, l’anfiteatro di Siracusa e molti altri siti. Nel 535 d.C., l’isola fu sotto la dominazione bizantina, che durò quasi tre secoli. Nell’827 cominciò la conquista musulmana dell’isola, i conquistatori si rivelarono degli abili commercianti, la Sicilia visse sotto questa dominazione un periodo economicamente fiorente. Nel 1060, l’isola passò nelle mani dei Normanni che svolsero un’azione di fusione dei gruppi etnici esistenti sul territorio (greci, latini, saraceni ed ebrei).

La politica Normanna fece di Palermo un grande centro culturale, ancora oggi in questa città sorge la Cappella Palatina di Ruggero. La Fine della dinastia degli Altavilla, porta al trono Federico I, grande uomo politico. Il regno visse un periodo di grande splendore. Alla sua morte seguì la dominazioni Angioina, conclusasi nel 1282 con la rivolta dei Vespri. La conseguente dominazione Aragonese, durò fino al 1713.

Dal 1734 al 1860 l’isola appartenne alla dinastia dei Borbone. Nel 1860 l’isola la storia dell’isola si congiunge con quella dell’Italia.

Riserve e parchi

La Sicilia è ricca di zone verdi, ogni sua provincia ha diverse aree protette, sono più di novanta i siti in cui è possibile godere dei paesaggi naturali siculi: parchi regionali, riserve naturali, e aree marine protette. I

Il Parco delle Madonne, in provincia di Palermo, conotto possibili itinerari per ammirare la straordinaria varietà di specie animali e vegetali presenti all’interno del parco.

Il Parco fluviale dell’Alcantara, in Provincia di Messina, in cui è possibile scegliere tra due itinerari da percorrere a cavallo.

La riserva marina protetta delle Isole Palaie, La riserva marina delle isole Egadi sono solo alcuni esempi per chi vuole godere di una vacanza in Sicilia all’insegna della natura.

Divertimenti e svago

La Sicilia, oltre ad essere una delle regioni ideali per una vacanza culturale, non manca certo di attrattive per chi ama il divertimento.

Parchi acquatici, Luna Park, discoteche, night club, pub e luoghi di ritrovo sono presenti nelle maggiori città ed in tutte le località turistiche. Etnapark, il grande parco dei divertimenti, che custodisce al suo interno un acquapark, un parco preistorico, un laser show, oltre che punti di ristoro.

Il Museo del Giocattolo a Catania, con una programmazione adatta ai bambini di tutte le età. Feste, concerti, sagre, e Festival musicali si svolgono tutto l’anno.

Strutture turistiche

La Sicilia offre numerosissime possibilità di soggiorno. Bed & breakfast a Catania, villaggi vacanze, hotel, camping, agriturismi, appartamenti, sono a disposizione di chiunque scelga di soggiornare per brevi o lunghi periodi nella regione.

La rete ferroviaria, aerea, stradale e autostradale, permette di spostarsi lungo la regione senza problemi e collega tutta le principali località turistiche dell’isola, creando i presupposti per la nascita di case vacanze, b&b Palermo e hotel.

Specialità gastronomiche

I piatti tipici dell’isola differiscono di provincia in provincia. Ovviamente la cucina sicula vede la prevalenza di piatti a base di pesce.

La pasta, o il riso con le sarde, piatti tipici di Palermo, il pesce spada e i frutti di mare a Messina e Siracusa. Senza dimenticare gliagrumi siciliani, famosi in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *