26 maggio, 2018
Home / Regione Veneto

Regione Veneto

Uno scrigno colmo di inestimabili patrimoni d’arte e bellezze naturali

Il Veneto è una regione dell’Italia nord-orientale. La regione si estende su un territorio di 18.368 kmq. Il territorio della regione è prevalentemente pianeggiante, circa il 57% (è la regione più pianeggiante d’Italia), il rimanente è montuoso e solo il 14% è collinare.

Il Veneto si divide in sette province: Venezia (capoluogo), Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona e Vicenza.

La regione si affaccia sul mar mediterraneo. La sua conformazione geografica, la sua storia e la cultura veneta, fanno della regione una delle più frequentate da turisti di tutto il mondo, la regione infatti è una delle mete preferite per chi ama le città d’arte ma lungo la costa sono presenti alcune delle più dinamiche e vivaci località balneari della penisola.

Storia, arte e cultura

Il Veneto era originariamente abitato dagli Euganei e in seguito dai Veneti. La regione fu lentamente occupata dai romani III secolo a.C., diventando la decima regione augustea. Dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, la regione fu meta di diverse invasioni barbariche.

Nel V secolo d.C. il Veneto fu dominato dai Goti, che rimasero sul territorio fino al VI secolo. , quando passo nelle mani dei Bizantini.

La basilica di San Marco a Venezia e la Chiesa Ortodossa di San Giorgio dei Greci sono uno splendido esempio di arte bizantina. Gran parte della regione passò nel secolo successivo. nelle mani dei Longobardi, che fondarono i ducati di Vicenza, Verona e Ceneda.

Nel IX secolo la regione passò nelle mani dei Franchi, e Venezia divenne una fiorente città commerciale, i franchi riorganizzarono l’amministrazione del territorio in Marche.

Al declino dell’organizzazione feudale, i principali territori dell’area della Venetia, si organizzarono in comuni indipendenti, questi comuni divennero lentamente delle importanti signorie che ben presto iniziarono a combattere tra di loro per l’egemonia sul territorio.

Nel XIV la potenza veneziana portò la serenissima a conquistare l’intera area, e nel secolo successivo le regioni circostanti. L’Egemonia di Venezia resistette per molti secoli a diversi tentativi esterni di farla crollare.

Questo avvenne dopo la Rivoluzione Francese e la conseguente discesa di napoleone Bonaparte e la cessione del Territorio all’Impero Austriaco.

Il referendum del 1866 segnò il passaggio del veneto al Regno d’Italia.

Escursioni nel verde

Il Veneto dispone di diverse aree protette, parchi nazionali e regionali in cui è possibile ammirare gli ambienti naturali della regione.

Sono ben cinque i parchi regionali sul territorio veneto, un parco Nazionale e diverse aree protette minori.

Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, ha una superficie di 31.512 ettari.

All’interno del Parco ci sono due osservatori faunistici, il parco permette ai visitatori, inoltre, di scegliere tra decine di percorsi e sentieri natura diversi, tra cui itinerari tematici che permettono di approfondire aspetti importanti dell’area, come la geologia e l’archeologia.

Il Parco Regionale del Delta del Po, è una delle aree protette naturali più ricche di biodiversità, si estende su una superficie di 12.600 etteri, è il luogo ideale per chi vuole godere di una splendida gita nel verde. Il parco permette di scegliere tra numerose attività, tra itinerari turistici culturali escursioni in bicicletta e didattici, gite in barca ed in canoa e birdwatching.

Divertimenti e svago

Il Veneto è la regione ideale sia per soggiorni in città d’arte, che vacanze in località lacustri e balneari.

Venezia è una delle città più visitate al mondo, Piazza S. Marco e tutta la laguna veneziana sono un esempio di arte e storia unico al mondo.

Ma la regione offre anche la possibilità di passare piacevoli vacanze in montagna sia d’inverno che d’estate , tra le località preferite dai turisti ci sono Asiago e Malga Ciapela, località in cui è possibile praticare sport invernali e escursioni, arrampicate, trekking e molto altro.

Famose sono anche le zone venete sulla costa adriatica, meta preferita dei giovani che cercano non solo splendide spiagge ma anche divertimento notturno: Jesolo, Bilione ecc.. sono le città più note dell’estate veneta.

Discoteche, pub, ristoranti, bar e locali notturni sono diffusi in queste e molte altre località.

Non mancano inoltre parchi divertimento e parchi acquatici. Durante tutto l’anno si susseguono fiere e festival e sagre.

Da ricordare il carnevale di Venezia, con le sue fantastiche maschere, famose in tutto il mondo e le centinaia di manifestazioni, ideale per tutta la famiglia.

Specialità gastronomiche

La cucina veneta è molto varia, formaggi, carne e pesce compongono piatti dai sapori semplici ma allo stesso tempo raffinati.

Tra i piatti tipici Risi e Bisi, ossia il riso con piselli e pancetta, i Bigoli, ossia spaghetti di pasta fresca conditi in numerosi modi tra cui anatra o sugo preparati da rinomati chef.

Accoglienza e strutture turistiche

La regione offre ai visitatori ogni tipo di struttura d’accoglienza per soddisfare qualsiasi esigenza di soggiorno: bed & breakfast, hotel, campeggi vicini al Lago di Garda, agriturismi, residence, sono presenti in tutte le principali località.

Il Veneto è perfettamente collegato alla rete aerea, stradale ed autostradale e ferroviaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *